Yoga e Medicina: quando lo yoga tradizionale incontrò la scienza

Effetti e benefici dello yoga scientificamente provati

La necessità di indagare scientificamente gli effetti dello yoga risale al XX secolo quando la cultura orientale incontrò quella occidentale.  In quel periodo i primi guru entrarono negli Stati Uniti parlando delle tecniche yoga e dei loro benefici.

Ma ancor prima, alla fine del secolo precedente, questa esigenza fu avvertita da un grande Maestro Yoga del Bengala, Paramahansa Sri Madhavadasji Maharaj (1798 – 1921). Egli passò 50 anni viaggiando a piedi per tutta l’India, poi all’età di 80 anni si stabilì per insegnare yoga. Egli fu un grande sostenitore per il rilancio dello yoga che a quel tempo in India era quasi estinto. Fu egli ad incoraggiare i suoi discepoli allo studio scientifico della disciplina e dei suoi effetti, per propagare la salute e l’ispirazione spirituale di tutta l’umanità.

Il risultato arrivò presto,  Swami Kuvalayananda e Shri Yogendra, suoi discepoli,  si dedicarono a questa causa.

Il primo esperimento tra yoga e medicina portato avanti da Swami Kuvalayananda fu sul tubo digerente. Pratiche come Uddiyana e Nauli furono studiate ai raggi X. Non solo rivelarono gli effetti della pratica su di esso ma svelarono anche processi fisiologici che fino ad allora non era ancora noti alla scienza. I risultati degli esperimenti iniziarono ad essere pubblicati dalla rivista Yoga Mimamsa, molto apprezzata anche in occidente. Più tardi lo Swami si dedicò ad un trattamento yoga per l’asma, studiando il meccanismo dei suoi canali d’azione e provando la sua efficacia.

”yoga

 

Le ricerche scientifiche di Shri Yogendra, che nel 1918 a Bombay fondò il primo istituto di yoga del mondo, dimostrarono come lo yoga avrebbe potuto affiancare la medicina e curare i più gravi disturbi di cuore, polmoni e articolazioni. La sua ricerca si diresse poi allo studio del prana e dei suoi movimenti.

Entrambi fondarono degli istituti di ricerca in India, lo Yoga Institue di Shri Yogendra e il Kaivalyadhama Health and Yoga Research Center di Swami Kuvalayananda, ed entrambi collaborarono con medici e ricercatori statunitensi per comprendere l’efficacia dello yoga, partner importanti della ricerca furono il Rockefeller Institute per la ricerca medica e il Bloomingdale Hospital.

La ricerca e gli esperimenti ancora continuano presso gli istituti dei due yogi e in molti altri istituti scientifici mondiali.

Le conferme e le dimostrazioni dei benefici dello yoga sono sempre maggiori.

One thought on “Yoga e Medicina: quando lo yoga tradizionale incontrò la scienza

Comments are closed.